Archivi categoria: Scrivi

Come attivare la Cookie Policy gratis

COME ATTIVARE LA COOKIE POLICY

Altervista, grazie alla sua collaborazione con Iubenda, fornisce GRATIS, a tutti coloro che aprono un blog o un sito sulla piattaforma, gli strumenti per attivare la cookie policy.

Attivare la cookie policy, da giugno 2015, è obbligatorio per tutti i possessori di uno spazio web che ospiti analytics, i bottoni social, i banner pubblicitari e in genere quegli elementi che utilizzano i cookies. Da oggi, se vuoi usufruire dei circuiti banner disponibili sulla piattaforma Altervista, dovrai attivare una cookie policy. Altervista ti offre già una soluzione premium sviluppata in collaborazione con iubenda completamente GRATIS. Una cookie policy del genere ha normalmente un costo e quello che ti forniamo è quindi un valore aggiunto al sito senza che tu debba spendere nulla in consulenze o servizi aggiuntivi.

Con Altervista NON servono plugin e NON servono codici: solo un paio di click, per avere una cookie policy completa e subito funzionante.

Basta andare su impostazioni-cookie policy e cliccare su ATTIVA. Fatto. Semplice, vero?

Riceverai, sulla casella di posta elettronica utilizzata per aprire il blog, una mail che confermerà l’avvenuta attivazione.

Il servizio ti permette comunque di personalizzare la cookie policy qualora fosse per te necessario ampliare l’elenco dei servizi a seconda delle esigenze del tuo sito web.

COME RIGENERARE LA COOKIE POLICY

Per chi come te ha attivato da subito la cookie policy gratuita fornita da Altervista con Iubenda, potrebbe essere necessario rigenerare la cookie policy per poter usufruire di un servizio ancora più completo e personalizzato.

Avere una cookie policy come quella fornita da Altervista costa un bel po’ di soldi l’anno: quello che ti forniamo è un valore aggiunto al sito.

Come fare per rigenerarla?

Vai su Impostazioni->Cookie Policy

cookie1

Clicca su Clicca qui per cancellare i dati IUBENDA

cookie2

Adesso clicca su CREA UNA COOKIE POLICY CON IUBENDA: si aprirà un pop up. Compila coi dati, accetta i termini e le condizioni e inserisci la tua password per Iubenda (se non la ricordi, basta fare un semplice recupero: clicca su Genera Privacy e Cookie policy. Hai finito.

cookie1

Aggiungere servizi alla cookie policy: Sistema di commento gestito in modo diretto e widget

Come prima cosa recatevi sul vostro blog.

Andate su Impostazioni-cookie policy e cliccate su CLICCA QUI per modificare

Verrete reindirizzati sul sito IUBENDA. Fate l’accesso coi vostri dati (se non li ricordate, provvedete con il recupero).

Una volta entrati, cliccate su PRIVACY POLICY GENERATE, selezionate il vostro blog e procedete.

Selezionate “aggiungi servizio”

Scrivete “sistema” nella casella di ricerca e poi cliccate su + in corrispondenza di Sistema di commento gestito in modo diretto

Dopo averlo aggiunto, personalizzatelo con questi dati (basta cliccare sul + indicato)

Inserite questi dati, cliccate poi su aggiungi e poi salvate

Avete finito, il servizio è stato aggiunto

Sempre da questa schermata, andate su “INTEGRAZIONE” per prelevare il codice del pulsante della cookie policy. Dovrete incollare il codice in un widget di testo

Potrete anche personalizzare lo stile. Infine copiate il codice sotto riportato e andate sul vostro blog.

Andate su aspetto-widget, prendete un widget di testo, posizionatelo dove preferite e incollate il codice. Avete finito

Questo è quello che vedrete sul vostro blog

Una volta completate tutte le modifiche, salvate.

Aggiungere il servizio MODULO DI CONTATTO

Sempre da questa schermata, cliccate su aggiungi servizio e poi scrivete “contatto”

Ora, proprio come spiegato nel paragrafo precedente, selezionate le voci cliccando su “+” (dovete selezionare TUTTO) e poi cliccate su aggiungi, infine su Salva e chiudi nella schermata successiva

Avete completato.

Come collegare Google Analytics a Google Search Console

In questo tutorial vi abbiamo spiegato come fare per verificare il vostro sito su Google Search Console.

Ora vi spieghiamo come collegare Google Analytics a Google Search Console. E’ un’operazione abbastanza semplice.

Andate nel vostro account Google Analytics

1

cliccate su Amministrazione-tutti i prodotti

8 gs

Scorrendo la pagina, troverete questa schermata

9 gs

Cliccate su Collega Search Console.

Cliccate su Modifica

10 gs

la schermata successiva vi mostrerà tutti i siti di vostra proprietà su Google Search Console: selezionate quello di vostro interesse e cliccate su SALVA

11 gs

date l’OK.

12 gs

la schermata successiva è di nuovo su Google Analytics: cliccate su Fine 

13 gs

Avete finito.  Se avete fatto tutto correttamente vedrete il collegamento tra google analytics e google search console.14 gs

Come pianificare l’uscita di un post sul blog

Alle volte si ha la necessità di pianificare l’uscita di un post sul proprio blog in anticipo.

In questo tutorial troverete la risposta a questa domanda.

Controllate innanzitutto sulle impostazioni del vostro blog che l’ora sia corretta. Andate su IMPOSTAZIONI -> Generali e controllate che sia impostato tutto correttamente (fuso orario ROMA)

1 prog

Per prima cosa dovrete scrivere il post e SALVARE SEMPRE LA BOZZA PRIMA DI PROCEDERE CON LA PIANIFICAZIONE. Anche se siete curiosi NON VISUALIZZATE L’ANTEPRIMA DEL  POST DA PROGRAMMARE, per evitare di avere problemi di visualizzazione.

Una volta che il post sarà scritto, SALVATE LA BOZZA.

A questo punto procedete con la pianificazione del post.

Andate su questa casella e cliccate su MODIFICA

2 prog

Inserite la data e l’ora in cui desiderate che il post sia pubblicato sul vostro blog

333

Cliccate su OK

3 prog

E infine su PIANIFICAZIONI

4 prog

Il vostro post adesso è stato programmato: uscirà sul blog all’orario da voi stabilito.

222

Potete programmare anche l’uscita del post sui social network (solo Facebook, pagina e profilo personale, e Twitter)

Per farlo cliccate su MODIFICA sotto PUBBLICAZIONE SUI SOCIAL NETWORK

5 prog

Dovrete associare, se non lo avete già fatto, i vostri profili social al blog. Cliccate su IMPOSTAZIONI SOCIAL NETWORK

6 prog

Associate i vostri profili social in questa pagina, dando tutte le autorizzazioni del caso

7 prog

Tornate sull’articolo e completate la programmazione dei post sui social network (potete mettere una presentazione e anche allegare un’immagine diversa da quella del post). Alla fine cliccate su AGGIORNA

8 prog

Come integrare i video di Facebook negli articoli

Integrare i video di Facebook negli articoli del blog è semplice.

Inserite questa stringa (tutta la stringa così come è scritta qui sotto)

[facebook_video url=“….” /]

dove, al posto di “….” dovrete inserire la url del video su facebook (esempio di link scritto bene [facebook_video url=https://www.facebook.com/FornoFornelli/videos/634580423347390/] )

In caso di errori, vedrete un messaggio di errore nel post pubblicato.

Il risultato finale sarà una cosa del genere

2

Se invece avete la facebook fanbox attiva (quella nella sidebar o quella nei post) potete usare la semplice funziona INCORPORA VIDEO direttamente da facebook, copiando il codice che verrà generato.

video

Uso di quote/citazione

Molte volte nei nostri articoli potrebbe tornare utile l’uso di citazioni, ovvero di pezzi di testo copiato e incollato da terze parti.

Come ben si sa, però, Google non premia questo genere di comportamenti: fortunatamente esiste uno strumento, ovvero citazione, che crea contenuto senza aggregare (e quindi seguire comportamenti non graditi a Google)

Usare lo strumento citazione è estremamente semplice: trovate il pulsante nella barra del vostro editor di testi

1

Scrivete il vostro testo; nel momento in cui dovete aggiungere una citazione (mettendo sempre il link a quel che citate) cliccate sul pulsante e ricliccate a citazione terminata

Ecco un semplice esempio

2

L’articolo finale risulterà strutturato così

3

La visualizzazione della “citazione” varierà in base al tema utilizzato

Tutorial SEO: come gestirla al meglio

In questo tutorial vedremo cos’è, a cosa serve e come compilare al meglio la SEO

SEO non è una parola italiana, ma è un acronimo inglese: Search Engine Optimization, ovvero in parole povere OTTIMIZZAZIONE dei propri contenuti per rendersi “appetibili” nei confronti dei motori di ricerca. All’inizio sembra di non capirci nulla, ma piano piano diventa quasi un gioco stimolante, col quale misurarsi ogni giorno. Non vogliamo però tediarvi con queste definizioni, facilmente reperibili sul web.

Premessa obbligatoria: è importante, per una corretta indicizzazione dei vostri blog e dei contenuti, che i post siano curati, ben scritti, NON copiati da nessuna parte, ben strutturati, corretti grammaticalmente, con foto ORIGINALI. Fornite dettagli nei vostri post, date suggerimenti, eventualmente linkate a contenuti esterni (su questo torneremo dopo).

È importante capire fin dai primi giorni di blogging cos’è la SEO, in modo da permettere ai motori di ricerca una buona indicizzazione fin dai primi passi.

1) Installazione del plugin Yoast SEO Di Team Yoast .

Se NON lo trovate sul vostro blog (di solito è un plugin preinstallato ed è uno dei più utili plugin da tenere sui blog) installatelo. Andate alla voce PLUGIN->aggiungi nuovo, cercatelo e aggiungetelo. Infine attivatelo.

seo1

2) Box SEO negli articoli

Questo è il box SEO che troverete sotto ogni vostro articolo/pagina nel momento in cui andrete a scriverlo

seo2

La cosa più importante in questo momento è IMPOSTARE BENE LA PAROLA CHIAVE: succede, specialmente durante i primi giorni di blogging, di farsi prendere la mano e scrivere le cose più incredibili in questi campi. Ad esempio, parlando di cucina, capita di leggere parole chiave davvero fantasiose, come fiore di pasta, cioccolatini cioccolatosi, ecc ecc.

Quello che dovete fissare è: LA PAROLA CHIAVE è quella stringa che gli utenti inseriscono sui motori di ricerca (ad es. Google) per cercare i post. A chi verrebbe mai in mente di cercare cioccolatini cioccolatosi?

Bene, l’esempio era davvero estremo ma serve a farvi capire come muovervi: la parola chiave deve essere intuitiva, composta da 3-4 parole al massimo, che riassuma il testo e lo “scopo” del vostro articolo.

Una volta impostata la parola chiave, vedrete comparire in real time una serie di valutazioni che il plugin fa sulla scelta che avete fatto della parola chiave

La parola chiave DEVE essere presente:

  • Intestazione articolo: ovvero nel titolo dell’articolo. Il titolo può essere anche composto da altre parole, ma deve contenere la parola chiave
  • Titolo pagina: ovvero nel titolo SEO
  • URL : ovvero nel vostro link. Se non avete inserito la vostra parola chiave, potete modificare l’URL PRIMA e solo PRIMA della pubblicazione, cliccando sul tasto modifica che trovate sotto il titolo
  • Contenuto: tutto il corpo del vostro articolo (più volte la ripetete meglio è)
  • Meta descrizione: quello che appare nei motori di ricerca sotto la URL dei vostri post

Il consiglio resta dunque quello di scegliere la parola chiave PRIMA di cominciare a scrivere l’articolo, per avere subito chiaro come impostare il tutto.

Inoltre, quando comincerete a scrivere la parola chiave nella buca apposita, il plugin vi suggerirà cosa scrivere: siete liberi di scegliere la parola chiave tra quelle suggerite o scriverne una di vostro pugno.

Così facendo otterrete una SEO buona, ovvero VERDE.

3) ANALISI DELLA PAGINA

Con l’ultimo aggiornamento del plugin è stata introdotta l’interessante funzione del Real time content analysis, grazie alla quale il plugin analizza in tempo reale la vostra pagina e vi suggerisce quali sono le migliorie da apportare per ottenere una buona SEO.

EDIT: nell”ultimo aggiornamento di Yoast SEO alla versione 3.1 è stata introdotta una piccola variazione, la SNIPPET PREVIEW, che permette di visualizzare ciò che vedremo cercando i nostri post nei motori di ricerca.

Cliccando su EDIT SNIPPET troveremo 3 campi da compilare (quelli che prima si potevano modificare cliccando sulle matitine laterali)

3

Troverete questi 3 campi da compilare:

2

  1. SEO TITLE: inserite in questa buca il titolo seo del vostro post. Man mano che riempirete la buca, vedrete aumentare la barra verde sotto quest’ultima
  2. SLUG: non modificatelo, si tratta di parte del permalink del vostro post, potrete modificarla solo se notate degli errori e solo PRIMA di avere pubblicato già.
  3. META DESCRIPTION: qui, come al solito, dovrete scrivere una breve descrizione del vostro post, che includa anche la parola chiave che avrete assegnato. Anche qui c’è una barra che si riempirà man mano che riempirete la buca

1

Per ottenere tutti i pallini verdi nell’analisi della pagina, dovrete cercare di interpretare cosa le varie righe vogliano significare.  Sommariamente potrete leggere questo:

4

  • Gli articoli devono essere composti da un minimo di 300 parole, in questo ce ne sono 531
  • Le immagini contengono un TAG ALT, ovvero, basta impostare la parola chiave anche nelle foto, così:

tutorial SEO 7

  • La parola chiave è contenuta nella URL della pagina
  • La parola chiave ha una ricorrenza del 1,5%, ovvero viene ripetuta circa 8 volte nel testo dell’articolo
  • La parola chiave è presente nella meta description
  • La pagina contiene un link in uscita, ovvero un sito esterno al blog (nel caso in esame è un link alla pagina Facebook)
  • La parola chiave viene individuata subito nel primo paragrafo
  • La parola chiave è presente nella sottotestata: per capirci, impostando un carattere TITOLO 2 dovrete inserire la parola chiave anche nel testo, così:

tutorial SEO 6

  • Il titolo minimo della pagina (TITOLO SEO) deve essere compreso tra 30 e 40 caratteri

4) LINGUETTA AVANZATO

Solitamente in questa linguetta, salvo casi particolari, conviene NON modificare nulla

seo6

5) LINGUETTA SOCIAL

In questo spazio potete modificare alcune impostazioni per ogni post per quanto riguarda i social network, in particolare Facebook, Google+ e Twitter.

seo7

Per attivare queste tab andate su SEO-Social e nelle varie tab dedicate a Facebook, Twitter e Google+ e spuntare la casella “Aggiungi meta dati”

Con questa funzionalità potrete impostare foto, titolo e metadescription diverse  per i vari social se avete esigenze particolari o volete  inserire informazioni diverse.

Per completare, leggi anche:

  1. WordPress SEO plugin by Yoast
  2. Migliorare il SEO del blog

Uso del tag nextpage

Avete la necessità di spezzare i vostri articoli perché li ritenete troppo lunghi? Di solito scrivete post in doppia lingua e mettete tutto nello stesso post? In questo breve tutorial vi spieghiamo l’uso del tag nextpage, per fare una corretta paginazione dei vostri post. NON SERVONO PLUGIN DA INSTALLARE, NON SERVONO MODIFICHE AI VOSTRI BLOG. Applicate il tag nextpage SOLO AGLI ARTICOLI NUOVI, NON ANDATE A MODIFICARE QUELLI GIA’ SCRITTI E INDICIZZATI.

Potrete creare la paginazione dei vostri post inserendo semplicemente  il tag <!--nextpage--> nei vostri post, che così verranno suddivisi in più URL che conterranno il numero di pagina.

pag 2

pag 3

Usando <!--nextpage--> verrà creato a fine post un indice di paginazione simile a questo

pag 1

La paginazione si trova a fondo pagina. Potrete decidere voi stessi poi come fare per rendere più visibili le vostre paginazioni.

Come si inserisce il <!--nextpage--> ? ecco un esempio.

Scrivete il vostro articolo su Visuale, poi spostatevi su Testo e inserite <!–nextpage–>

pag 4

Otterrete qualcosa del genere

pag 5

Potrete inserire quanti <!--nextpage--> vorrete nei vostri articoli. Nel nostro esempio, per passare da una pagina all’altra, abbiamo inserito a inizio articolo la dicitura ENGLISH VERSION per avere un link immediato alla pagina successiva.

pag 6

 

Come ridimensionare le foto e applicare un watermark

In questo breve tutorial parleremo di come usare ipiccy ( http://ipiccy.com/ ) un programma di fotoritocco online gratuito, per modificare le vostre foto.

Non è conveniente, infatti, caricare le foto sul blog così come appena scaricate dalla fotocamera, poiché risultano troppo “pesanti” in termini di spazio occupato su disco e rallentano il corretto funzionamento dei vostri blog. Inoltre, molti di voi, sentono la necessità di firmare le proprie foto, applicando loghi o scritte (watermark). Ecco in due step come fare queste due operazioni

1. RIDIMENSIONARE UNA FOTO

Andate sulla home di ipiccy e cliccate su START EDITING NOW

1

Vi troverete davanti a una schermata di questo genere

2

Cliccate su UPLOAD PHOTO per caricare la foto direttamente dal vostro device (pc, memoria esterna, fotocamera, ecc).

Una volta caricata la foto, questa è la schermata iniziale di ipiccy con tutti i suoi comandi di base. La schermata in questione si chiama BASIC EDITOR.

3

Cliccate su RESIZE IMAGE per ridimensionare l’immagine (in peso e proporzioni). Come potete vedere la dimensione originale di questo file è 4000×2666 px (circa 6 mb), decisamente troppo grande e pesante.

4

Lasciando la spunta su CONSTRAIN PROPORTIONS manterrete le proporzioni di larghezza e altezza della foto (se impostate la larghezza su 1000 px, il programma varierà proporzionalmente l’altezza della foto). Impostate la dimensione finale in px in base alle vostre esigenze (in base al vostro tema).

Una volta che avrete settato, cliccate su APPLY.

Ecco l’immagine ridimensionata come apparirà: in alto a sinistra adesso potete vedere la dimensione attuale di 1000×667 px.

5

Se avete necessità di tagli particolari sulle foto (ad esempio foto quadrate per facebook, oppure volete ritagliare un particolare, ecc) usate la funzione CROP PICTURE.

6

Nel menù a tendina vedrete anche alcuni settaggi già preimpostati per differenti tagli di foto.

7

Oltre a poter impostare la dimensione da tastiera, cioè scrivendo la dimensione che volete ottenere, potete ridimensionare le foto anche allargando o stringendo la griglia che comparirà sulla vostra foto, usando il mouse.

Dopo avere ritagliato, cliccate su APPLY per salvare il vostro lavoro.

2. AGGIUNGERE UN LOGO O UN TESTO SCRITTO PER FIRMARE LE VOSTRE FOTO

Per poter firmare le proprie foto con un watermark spostiamoci sulla linguetta denominata BLENDER: LAYER PHOTOS, ADD TEXT AND STICKERS (la quarta linguetta in alto).

8

2.1 inserimento di un logo sulla foto

Se avete un logo personale e volete applicarlo sulle vostre foto, cliccate sulla prima casella ADD PHOTO

16

Dovrete ora caricare il vostro logo su ipiccy: cliccate su UPLOAD PHOTO

8

9

Consentite al programma il local storage, cliccando su ENABLE LOCAL STORAGE dando il vostro consenso

10

11

E infine caricate il vostro logo da pc (o da altro device)

12

Una volta caricato, trascinatelo sulla foto nella posizione desiderata. Avete completato.

2.2 firma della foto

Se invece di un logo personalizzato, volete apporre la vostra firma sulla foto, ad esempio inserendo il nome del blog, spostatevi sulla terza casellina, denominata ADD TEXT

16.1

La nuova schermata di lavoro che visualizzerete è questa

13

Posizionate, trascinandola, la vostra casella di testo dove più vi piace e personalizzate la foto inserendo il nome. Potrete poi variare anche altri parametri: con FADE potrete rendere la vostra scritta “sbiadita”, potrete aumentare o diminuire la dimensione con il cursore SIZE, scegliere l’allineamento con ALLIGN, impostare il grassetto o il corsivo, il colore e infine il carattere.

Quando avrete completato, spostatevi sull’ultima linguetta che vedete in alto: SAVE

15

Inserite il nome del vostro file, impostate la qualità su 100% e su JPG come file format e salvate sul vostro PC cliccando su SAVE TO MY COMPUTER.

Come attivare Facebook Authorship

Da fine maggio 2015 Facebook ha introdotto una novità: il Facebook Authorship, una funzionalità che permette di visualizzare il nome dell’autore degli articoli all’interno del link, come mostrato in questa anteprima

fa1

In questo esempio viene mostrato il nome della Pagina collegata al blog (è un link cliccabile che porterà l’utente direttamente sulla pagina). Ugualmente si può scegliere di mostrare il nome col quale sei registrato su Facebook. Attivare Facebook Authorship è semplicissimo: vai sul tuo blog alla voce Utente-> Il tuo profilo.

fa2

Nello spazio riservato alla URL PROFILO FACEBOOK puoi scegliere se incollare la url del tuo PROFILO FACEBOOK oppure la url della tua PAGINA FACEBOOK (nell’esempio ho scelto la url della pagina Facebook). Nel caso tu abbia scelto di mostrare il tuo nome e hai anche selezionato nel tuo profilo Facebook la possibilità di farti seguire, apparirà accanto al tuo nome anche il tasto FOLLOW. Il vantaggio di Facebook Authorship è appunto quello di poter incrementare il numero di persone che ti seguono sia sul tuo profilo che sulla tua pagina Facebook.

Controlla anche che alla voce SEO-> social-> Facebook sia spuntata la prima casellina “Aggiungi meta dati Open Graph”.

Salva sempre dopo ogni cambiamento. Il Facebook Authorship dovrebbe funzionare DA SUBITO con gli articoli pubblicati dopo avere fatto queste modifiche. Per i più vecchi dovrai aspettare che Facebook aggiorni la cache oppure utilizzare lo strumento debugger come spiegato in questo articolo 

Impostare l’utente per l’applicazione WordPress

Per poter utilizzare l’applicazione WordPress e gestire il blog da mobile con i sistemi operativi iOS e Android occorre creare un nuovo utente amministratore.

Vai nella sezione Utenti > Aggiungi nuovo e crea un nuovo utente con i privilegi da amministratore (deve essere diverso da quello che normalmente usi come amministratore).

Schermata 2014-12-01 alle 16.58.07

[vedi qui come aggiungere un nuovo utente]

Quando vai a impostare l’applicazione WordPress per gestore il blog dal sistema operativo mobile andrai a indicare il nuovo utente amministratore e userai quell’utente per fare il login.