Il nuovo editor di WordPress: Gutenberg

La nuova versione di WordPress (5.0.3) ha una grossa novità, qualcosa di rivoluzionario per chi usa da lungo tempo WordPress: l’editor di testo a blocchi, chiamato Gutenberg, dal nome dell’inventore della macchina a stampa a caratteri mobili.

Il nuovo editor è disponibile per tutti gli utenti Altervista e piattaforme blog: Giallo Zafferano, Cookaround, Pianeta donna, mamma e Zingarate.

Prova Gutenberg

Aggiornando il blog alla versione 5 di WordPress avrai la possibilità di utilizzare il nuovo sistema di editor a blocchi: basterà fare clic su prova il nuovo editor nella notifica che compare modificando o scrivendo un nuovo articolo.

Se, invece, non vuoi usare l’editor a blocchi, puoi continuare a utilizzare il classico editor di testo. Basta non cliccare sulla notifica.

Il nuovo editor è al momento disponibile per le pagine e gli articoli, mentre i formati ricetta e toplist per adesso continueranno a utilizzare l’editor classico.

Il nuovo editor funziona anche con i vecchi articoli e viceversa. Se apri un articolo scritto con l’editor classico nell’editor a blocchi vedrai tutto il contenuto in un blocco “Classico”.

Nulla cambia per la gestione del SEO con Yoast (altri plugin potrebbero non funzionare col nuovo editor).

Uno sguardo sul nuovo editor: Gutenberg

Ecco come si presenta la nuova interfaccia a blocchi.

Quando crei un nuovo articolo puoi cominciare subito a scrivere (usi un blocco Paragrafo), o aggiungere un nuovo blocco usando l’apposito pulsante aggiungi blocco


Trovi i blocchi suddivisi in categorie, ma puoi anche cercarli scrivendone il nome.

Prova ad usarli per scoprire tutte le loro funzionalità e capire come possono esserti utili.


Il blocco Immagine ti permette di inserire anche una didascalia. Nel menu a destra puoi inserire il testo alternativo dell’immagine (Alt Text).


Trovi il pulsante annulla nella barra in alto


Per spostare un blocco selezionalo, quindi usa i pulsanti che trovi sulla sua sinistra per spostarlo prima o dopo gli altri blocchi.

Puoi anche trascinarlo.


Nel menu del blocco puoi trovare una delle funzionalità più simpatiche e utili del nuovo editor: i blocchi riutilizzabili.

Sono molto utili nel caso ti capiti di ripetere la stessa sequenza di testo o di foto in più post: i blocchi riutilizzabili possono appunto venire riutilizzati in altri articoli e se li modifichi il loro contenuto verrà aggiornato in tutti gli articoli in cui li hai inseriti. Per esempio il testo con cui saluti i visitatori o li inviti a seguirti sui social.


La nuova barra laterale permette di fare le stesse cose di prima: programmare la pubblicazione, impostare le categorie ed i tag, selezionare l’immagine in evidenza.

I pulsanti Pubblica e Anteprima li trovi sempre in alto.

Questo articolo è stato scritto usando Gutenberg; se hai domande puoi postare sul gruppo di supporto su Facebook.