Archivi categoria: Generale

Crea contenuti originali se non vuoi essere penalizzato

Per avere un blog di successo devi costruirlo su basi solide e scegliere bene i tuoi alleati. Per esempio Google: è meglio averlo al tuo fianco che averlo come nemico.

Google penalizza i contenuti copiati e non originali. Lo dice chiaramente:

Assenza o scarsa presenza di contenuti originali

Una delle fasi più importanti per migliorare il posizionamento del tuo sito nei risultati di ricerca di Google consiste nell’accertarti che il sito contenga grandi quantità di informazioni utili comprendenti parole chiave pertinenti e utilizzate in modo appropriato, che indichino l’argomento dei contenuti.

Alcuni webmaster, tuttavia, tentano di migliorare il posizionamento delle proprie pagine e attirare visitatori creando pagine contenenti molte parole ma con contenuti effettivi scarsi o assenti. Google prende provvedimenti nei confronti dei domini che tentano di ottenere posizioni migliori semplicemente mostrando contenuti di altri siti o pagine di scarsa qualità, che non sono di alcun valore per gli utenti.

(qui il resto dell’articolo)

La prima regola per piacere a Google

il tuo blog cresce con contenuti di qualità

I contenuti scritti bene e originali guadagnano posizioni su Google. Se i contenuti sono ben indicizzati, in alto nella ricerca di Google, le persone li troveranno più facilmente. Anche sui social network i contenuti originali sono più riconoscibili. Gli inserzionisti quelli che con i loro investimenti fanno guadagnare i blog, AdSense per esempio, vogliono che le loro inserzioni siano su pagine con contenuti originali.

Gli inserzionisti investono su pagine con contenuti che diano al visitatore del valore. Contenuti dove esporre con piacere le loro pubblicità. I contenuti originali creano una personalità al blog, costruiscono la fedeltà del pubblico, che pensa: lì ci sono contenuti interessanti scritti come mi piace leggerli.

I contenuti copiati invece spesso sono coperti da copyright. Copiare i contenuti di qualcun altro può essere pericoloso dal punto di vista legale. Potresti ricevere una diffida e dover affrontare delle spese legali. I blog con contenuti copiati sono penalizzati dai motori di ricerca, subito, e, sul lungo periodo, anche sui social network. Prima o poi i visitatori andranno alla fonte originale: perché rivolgersi a te, che ti limiti a copiare?

Costruisci un blog di successo su solide basi
non copiare i contenuti sul web

Non farti penalizzare!

Parla delle cose che ti piacciono, approfondisci gli argomenti e quando trovi un contenuto che ti piace condividilo con gli altri, ma fallo correttamente: citandone una parte e dichiarando chi è l’autore, mettendo un link alla fonte originale.

Se vuoi avere un successo anche economico oltre che di traffico ricorda che non tutti gli argomenti sono uguali. Il mercato pubblicitario premia i blog che parlano con competenza e con esperienza di un solo argomento. Sulla nostra piattaforma gli argomenti che fanno guadagnare di più al momento sono: Food, Donna e Mamma. Apri un blog su uno di questi argomenti e raconta a modo tuo la tua passione: con contenuti originali!

APRI UN BLOG

 

Come importare un blog da Blogger

In questa semplice procedura guidata vi spiegheremo come importare un blog da Blogger.

Il primo passo da fare per spostare tutti i contenuti è aprire un nuovo blog.

Successivamente, collegatevi al vostro account su Blogger, e cliccate su “Impostazioni” nel pannello, come da immagine

1

Cliccate su “Altro” e in seguito su “Esporta Blog”. A questo punto si aprirà questa schermata:
2
Cliccate su “Scarica blog”: verrà salvato un file con estensione .XML.
Andate ora sul pannello di WordPress del vostro nuovo blog, cliccate su “Strumenti” —> “Importa” —> “Blogger”.
In questa pagina è possibile caricare il file appena scaricato. Cliccate su “Scegli file”, selezionare il file XML, poi cliccare su “Invia file”.
Attendere circa 20 minuti finché l’importazione non sarà completa.

Impostare l’utente per l’applicazione WordPress

Per poter utilizzare l’applicazione WordPress e gestire il blog da mobile con i sistemi operativi iOS e Android occorre creare un nuovo utente amministratore.

Vai nella sezione Utenti > Aggiungi nuovo e crea un nuovo utente con i privilegi da amministratore (deve essere diverso da quello che normalmente usi come amministratore).

Schermata 2014-12-01 alle 16.58.07

[vedi qui come aggiungere un nuovo utente]

Quando vai a impostare l’applicazione WordPress per gestore il blog dal sistema operativo mobile andrai a indicare il nuovo utente amministratore e userai quell’utente per fare il login.

Trasferire blog da WordPress.com ad Altervista

Puoi trasferire il tuo blog wordpress (sia self hosted che da wordpress.com) ad Altervista semplicemente seguendo questi passi:

1. Apri il tuo blog su Altervista ed importa i contenuti (post, pagine, commenti ed utenti) da qui: Porta il tuo blog su Altervista selezionando wordpress. Se già hai aperto il tuo blog su Altervista, puoi importare i contenuti del vecchio blog seguendo la guida:  Importa Blog

2. Imposta un corretto redirect sul vecchio blog per non perdere i tuoi visitatori e l’indicizzazione dei contenuti sui motori di ricerca!

  • Se il tuo vecchio blog è self hosted, allora è sufficiente impostare gli stessi permalink del vecchio blog sul nuovo blog Altervista (Impostazioni dei Permalink) e nel file .htaccess (presente nella radice) del vecchio blog scrivere le seguenti righe in alto:

    RewriteEngine on
    RewriteRule (.*) http://nickname.altervista.org/$1 [R=301,L]

  • Se il tuo vecchio blog è su wordpress.com, è sufficiente acquistare il loro servizio di redirect nella sezione Store
    redirect-wp.com
    Nella sezione Site Redirect è sufficiente premere su Buy Now (Acquista), confermare e inserire l’url del nuovo blog Altervista.
    redirect-3-wp.com
    Eseguito il pagamento, il redirect funzionerà per 1 anno. Se non si hanno molti link sparsi sul web, si può non rinnovare alla scadenza.

 

 

 

 

La Bacheca di WordPress

La bacheca è la prima pagina che si apre dal momento in cui accedi al tuo pannello di amministrazione WordPress. L’obiettivo principale della bacheca (dashboard) è quello di visualizzare rapidamente e in breve una panoramica dello stato di aggiornamento in cui si trova il tuo blog.

Le informazioni che vengono evidenziate sono relative agli ultimi commenti inseriti dagli utenti e se alcuni di essi vanno moderati  e anche una piccola panoramica dello stato di pubblicazione degli articoli, delle categorie e dei tag presenti sul blog.

Commenti

La gestione degli ultimi commenti è semplificata in quanto non c’è bisogno di accedere alla sezione Commenti perché gli strumenti di moderazione sono già presenti nella bacheca; quindi puoi cestinare, marcare come spam o rispondere ai commenti direttamente dalla bacheca.

1

Bozze recenti

Una piccola finestra denominata “Bozze recenti” riepiloga gli ultimi articoli presenti in bozza e che quindi richiedono una revisione per la pubblicazione definitiva.

2

Stato attuale

Come dicevamo nel box “Stato attuale” puoi consultare una serie di valori statistici relativi al blog:  Numero di articoli pubblicati, Categorie attive, Tag attivi, Commenti approvati, da approvare, In sospeso e Spam. Inoltre trovi anche il nome del Tema attivo sul blog in quel momento.

3

QuickPress

Il box Quickpress è molto utile quando hai la necessità di pubblicare un tuo contenuto velocemente; infatti con questo mini modulo di pubblicazione puoi inserire soltanto alcuni contenuti essenziali e non potrai accedere alle funzionalità dell’editor standard presente nella sezione Articoli -> Aggiungi nuovo, potrai comunque inserire un documento o una foto anche da questo modulo di inserimento rapido.

4

Il menu di amministrazione di WordPress

Il menu o dashboard menu del pannello di amministrazione WordPress è uno strumento molto flessibile e intuitivo con icone grafiche e relative etichette esplicative.

5

Passando con il mouse sopra ogni etichetta e cliccando puoi espandere una singola sezione: in questo modo visualizzerai tutti gli strumenti disponibili per quella determinata area di funzioni attive.

Puoi notare che quando espandi una scheda/sezione nessuna voce all’interno è evidenziata, questo sta ad indicare che nessuna pagina è stata caricata ancora di questi strumenti. Infatti la praticità di questa icona è proprio quella di accedere velocemente alle funzioni senza necessariamente ricaricare una nuova pagina.

6

Se necessiti di più spazio per gestire il tuo blog a causa di un monitor con bassa risoluzione puoi ridurre al minimo lo spazio di ingombro della dashboard menù, cliccando sulla voce COLLASSA IL MENU’, in questo modo il menù si compatterà lasciando più area di lavoro alla sua destra.

Puoi sempre ripristinare la stato del menù cliccando sul bottone ESPANDI;  in questa modalità basterà passare con il mouse sopra le icone per accedere alle funzionalità specifiche di ogni sezione.

7

Modificare l’indirizzo email

In qualsiasi momento puoi modificare il tuo indirizzo email di riferimento sul tuo blog, sia quello utente per le notifiche dei commenti e quello generale per le notifiche di nuovi iscritti sul blog

Modifica l’indirizzo email utente

1) Vai in Utenti -> Il tuo profilo

8

2) Digita il tuo nuovo indirizzo email nel profilo utente e clicca “Aggiorna profilo”

14

Modifica indirizzo email di amministrazione del blog

1) Vai in Impostazioni -> Generale

15

2) Digita il tuo nuovo indirizzo email da amministratore del blog dove ricevere le notifiche di nuovi iscritti e clicca “Salva le modifiche”

16

Aggiungere un utente

Se desideri condividere l’esperienza di blogger con i tuoi amici e permettere loro di pubblicare contenuti sul tuo blog puoi aggiungere tutti gli autori e utenti che vuoi. La procedura è estremamente semplice e richiede che l’utente da aggiungere abbia un indirizzo email funzionante.

Aggiungere un nuovo autore al tuo blog

1) Vai in Utenti -> Aggiungi nuovo

8

2) Nella pagina “Aggiungi nuovo utente” devi compilare tutti i dati presenti nel modulo, alcuni sono obbligatori mentre altri dati non sono necessari

  1. Procedi innanzitutto scegliendo il Nome utente (o Nickname) che contraddistinguerà il nuovo utente nella pubblicazione dei contenuti
  2. L’indirizzo email funzionante del tuo amico
  3. Puoi decidere se inserire un Nome e Cognome  e un eventuale Sito web come riferimento
  4. Scegli la password di accesso che verrà spedita dal sistema all’indirizzo email scelto
  5. Utilizza sempre una password difficile da identificare e non troppo intuitiva aiutandoti con il suggeritore di complessità password presente nel modulo stesso
  6. Spunta la casella di invio password se desideri far recapitare la password alla casella email del tuo amico/collaboratore
  7. Decidi il ruolo che dovrà assumere fra: Sottoscrittore, Amministratore, Editore, Autore, Collaboratore *

(*) Per il dettaglio completo dei diversi ruoli e le attività a cui hanno accesso puoi fare riferimento alla guida Ruoli degli utenti.

10

3) Cliccando su “Aggiungi utente” il sistema invierà un messaggio di verifica (per confermare l’esistenza della email) con il nickname e la password; se non hai spuntato l’invio tramite email allora dovrai comunicare i dati di accesso al tuo collaboratore/amico.

Regole e Permessi degli utenti

WordPress permette di decidere quale ruolo e quali permessi devono assumere altri utenti, autori e amici sul nostro blog. In questa guida illustreremo per ogni ruolo predefinito quali sono i permessi e le azioni possibili per ognuno di essi e quali sono gli interventi e le operazioni non permesse.

Importante: Fai attenzione all’assegnazione dei ruoli agli altri utenti che intervengono sul tuo blog, concedere il ruolo di Amministratore è sconsigliato perché l’utente assume in questo modo i tuoi stessi poteri di intervento e potrebbe anche modificare il tuo ruolo di Amministratore del blog

Amministratore

L’amministratore ha l’accesso completo e l’amministrazione completa del blog;  può modificare i ruoli degli altri autori/utenti, può disattivare e attivare i plugin, può intervenire in qualsiasi modo sulle pagine, sulle categorie, sui tag e sugli articoli del lbog.

E’ vivamente consigliato avere sempre un solo amministratore per blog

Editore

L’editore può inserire, modificare e cancellare le pagine, gli articoli, le categorie, i tag, moderare i commenti e può intervenire sulle immagini e tutti i media in generale e gestire anche i link.

Autore

L’autore può creare, modificare e cancellare i suoi articoli e inserire immagini e file.

Collaboratore

Il collaboratore può creare e modificare solo i suoi articoli ma non può pubblicarli; quando l’articolo viene creato può essere pubblicato da un amministratore, un editore o un autore prima della revisione. L’articolo pubblicato non può essere più modificato dal collaboratore se non viene riportato in stato di Revisione.

Il collaboratore non può caricare immagini e file.

Come cambiare il ruolo degli utenti

1) Vai in Utenti -> Tutti gli Utenti

8

2) Seleziona il check a sinistra degli utenti per i quali vuoi modificare il ruolo e seleziona dal menù a tendina in alto “Cambia ruolo in…” il nuovo ruolo da assegnare

9

3) Per completare la procedura clicca su “Modifica”

Tabella completa dei permessi

Ecco una tabella esaustiva di tutte le azioni possibili sulla base dei permessi assegnati agli utenti del blog

Azione Amministratore Editore Autore Collaboratore Sottoscrittore
Attivare Plugin X
Aggiungere utenti X
Creare utenti X
Cancellare i plugin X
Cancellare i temi X
Cancellare gli utenti X
Modificare i file X
Modificare i plugin X
Modificare le opzioni dei temi X
Modificare i temi X
Modificare gli utenti X
Esportazione X
Importazione X
Installare plugin X
Installare temi X
Vedere la lista utenti X
Gestire le opzioni X
Rimuovere utenti X
Cambiare il tema corrente X
Aggiornare il sistema X
Aggiornare i plugin X
Aggiornare i temi X
Modificare la dashboard X
Moderare i commenti X X
Gestire le categorie X X
Gestire i links X X
Modificare gli articoli di altri autori X X
Modificare le pagine X X
Modificare le pagine di altri autori X X
Modificare la pubblicazione di altri autori X X
Pubblicare le pagine X X
Cancellare le pagine X X
Cancellare le pagine di altri autori X X
Canellare le pagine pubblicate X X
Cancellare gli articoli di altri autori X X
Cancellare gli articoli privati X X
Modificare gli articoli privati X X
Leggere gli articoli privati X X
Cancellare le pagine private X X
Modificare le pagine private X X
Leggere le pagine private X X
Modificare gli articoli pubblicati X X X
Caricare documenti, foto e video X X X
Pubblicare articoli X X X
Cancellare articoli pubblicati X X X
Modificare gli articoli X X X X
Cancellare gl articoli X X X X
Leggere X X X X X

Importa un blog di WordPress

WordPress mette a disposizione una serie di strumenti di importazione; se hai deciso di abbandonare il tuo attuale blog per passare a una piattaforma blog su altervista.org allora potrai sfruttare diverse possibilità di importazione. Ecco le piattaforme supportate da WordPress:

  • Blogger (Blogspot/Google)
  • LiveJournal
  • Movable Type and Typad
  • RSS – Permette di importare una serie di articoli direttamente da un feed RSS standard
  • WordPress – Permette l’importazione semplificata e automatica da un altro blog WordPress

Puoi importare il tuo vecchio blog direttamente in fase registrazione su Altervista, o puoi anche importarlo successivamente dal pannello di amministrazione di WordPress.

Importa blog da WordPress

Clicca su “Importa” nel menu “Strumenti” della dashboard di WordPress.

importa-blog-altervista

e dopo seleziona la piattaforma “WordPress”:

importa-blog-wordpress4Riempi i campi del form di importazione con i dati richiesti:

importa-blog-wordpress1

  • l’indirizzo (URL) del tuo vecchio blog
  • username che utilizzi per accedere al blog che desideri importare
  • password di accesso per il blog che desideri importare

NOTA BENE: questi dati non verranno né registrati né conservati da Altervista che li utilizzerà solo il tempo necessario all’importazione del blog per poi cancellarli definitivamente.

Puoi anche decidere di importare il tuo vecchio blog caricando direttamente XML dei tuoi contenuti:

importa-blog-wordpress2

Vedi anche: Importare un blog di Blogspot (Blogger)

Vedi anche:  Trasferire un blog wordpress ad AlterVista